Menu

News:

GWF e SIT, partnership strategica per produrre contatori acqua intelligenti ad ultrasuoni per uso residenziale

Novembre 30th, 2022
  • I contatori d’acqua smart ad ultrasuoni che saranno sviluppati dai partner saranno altamente competitivi in termini di costi e performance
  • Il moderno stabilimento di produzione garantirà un’alta qualità basata su impianti di produzione e collaudo automatizzati in Portogallo e Svizzera
  • La collaborazione mira a supportare i clienti utility del settore acqua e le municipalità locali per aumentare l’efficienza e accelerare gli sforzi per la sostenibilità idrica

 

Francoforte, 29 novembre 2022 – GWF, società pioniera nello sviluppo di tecnologie avanzate per le infrastrutture di misura, e SIT, multinazionale quotata in Borsa Italiana sul segmento Euronext Milan e leader globale nelle soluzioni innovative per i contatori gas e acqua, hanno stretto una partnership strategica per lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di contatori acqua intelligenti ad ultrasuoni per applicazioni residenziali.

SIT, attraverso le controllate MeteRSit e Janz, e GWF hanno unito le forze per supportare i clienti “utility” del settore acqua e le municipalità locali per aumentare l’efficienza e accelerare le loro strategie di sostenibilità al miglior costo totale di esercizio grazie a smart water meters altamente performanti.

Il contributo di GWF alla partnership consiste nel know-how innovativo e brevettato relativo alla “4D technology®”, tecnologia di elaborazione del segnale ultrasonico ad alte prestazioni e caratterizzata da un robusto design meccanico. SIT, grazie all’esperienza maturata nell’installazione di oltre 7 milioni di contatori gas smart, contribuisce alla partnership con rilevanti conoscenze ed esperienza nelle tecnologie di comunicazione. La collaborazione beneficerà inoltre della competenza di SIT nella produzione in serie di componenti ad alta precisione e dell’accesso ad una catena di fornitura globale.

SIT partecipa ad Enlit Europe 2022 a Francoforte

Novembre 29th, 2022

Padova, 15 novembre 2022 – La divisione Metering del gruppo SIT, composta dalle controllate MeteRSit e Janz, parteciperà dal 29 novembre al 1° dicembre a Enlit Europe, una delle più grandi manifestazioni convegnistiche e fieristiche dedicata all’intero ecosistema energetico, per esplorare temi quali la transizione energetica, la decarbonizzazione, la resilienza energetica e la digitalizzazione. Si tratta di uno degli appuntamenti più importanti del settore; all’edizione 2022, SIT presenterà nuove soluzioni smart e di misura sia per i contatori d’acqua che gas.

La partecipazione di SIT a Enlit Europe è coerente con mission e vision di SIT, che mettono al centro la sostenibilità del pianeta e le soluzioni per raggiungerla. In questo senso, anche gli obiettivi della conferenza COP27 – in particolare accelerare il processo di decarbonizzazione – sono assolutamente allineati a quelli di SIT che, grazie ai propri prodotti capaci di misurare con precisione i consumi energetici e di controllare le condizioni climatiche, si è assunta un ruolo proattivo per la transizione ecologica e nella lotta agli sprechi nell’utilizzo di gas e acqua.

In breve – SIT sarà presente a Enlit Europe a Francoforte con i team di MeteRSit e Janz allo stand 12.1 B60 dal 29 novembre al 1° dicembre 2022. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale Enlit Europe 2021.

SIT presenterà ad Enlit la nuova gamma di contatori acqua a marchio Janz

Novembre 27th, 2022

A Francoforte il gruppo esporrà 4 nuove soluzioni nello smart metering sia acqua che gas. Verrà svelato anche il nuovo contatore gas Domusnext Vision con soluzioni innovative IoT

Padova, 26 novembre 2022 – La misurazione della quantità d’acqua e di gas utilizzata nelle nostre case tramite il contatore residenziale si fa sempre più smart.
Connettività, tecnologia e sostenibilità sono infatti le caratteristiche principali delle 4 nuove soluzioni per i contatori d’acqua e gas che SIT, multinazionale leader nei settori heating e metering, presenterà ad Enlit, la principale fiera europea dedicata alle Tecnologie e Innovazioni per le utility.

In particolare, per quanto riguarda i contatori acqua, SIT presenterà alla fiera la nuova gamma di smart water meters a marchio Janz. La nuova gamma è il risultato dell’integrazione delle competenze di elettronica e di tecnologie di comunicazione di MeteRSit, società del gruppo specializzata nello smart gas metering, e delle competenze di metrologia acqua di Janz, società acquisita da SIT nel 2020 specializzata nel water metering. La nuova gamma, che permette di collegare i contatori alle reti intelligenti delle utility consentendo quindi una migliore gestione della rete e la riduzione degli sprechi, è composta da:

● “eRegister”, un contatore completamente integrato che combina in un unico prodotto la metrologia volumetrica, punto di forza di Janz, con la tecnologia di comunicazione;

● “add-on radio module” che, applicato ai contatori meccanici tradizionali Janz, consente di comunicare la misura, di fatto trasformandoli in contatori intelligenti;

Entrambe le soluzioni integrano i protocolli e le tecnologie di comunicazione più usate sul mercato e potranno essere connesse con l’applicazione IoT proprietaria “MyWater” o con le applicazioni dei clienti.

SIT aderisce al Global Compact delle Nazioni Unite

Novembre 14th, 2022

Chiara de’ Stefani (Corporate Sustainability Director di SIT): “Conferma del nostro impegno nel costruire un futuro sostenibile”

Padova, 22 novembre 2022 – C’è anche SIT nel Global Compact delle Nazioni Unite, il network globale che costituisce la più grande iniziativa di sostenibilità aziendale nel mondo a cui aderiscono più di 18.000 tra imprese ed organizzazioni presenti in 160 paesi. Una piattaforma di leadership volontaria per lo sviluppo, l’implementazione e la comunicazione di pratiche di business sostenibili, in coerenza con i Sustainable Development Goals (SDGs) fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

L’obiettivo del Global Compact delle Nazioni Unite è incoraggiare le imprese di tutto il mondo a contribuire ad un quadro economico, sociale ed ambientale che promuova un’economia mondiale sana e sostenibile di cui tutti possano beneficiare. A tal fine, il Global Compact delle Nazioni Unite richiede alle aziende e alle organizzazioni che vi partecipano di condividere, sostenere e applicare, nella propria sfera di influenza, un insieme di principi fondamentali relativi a diritti umani, standard lavorativi, tutela dell’ambiente e lotta alla corruzione:

SIT tra le imprese più performanti secondo ItalyPost e L’Economia del Corriere della Sera

Novembre 11th, 2022

Padova, 11 novembre 2022 – SIT, multinazionale quotata al segmento Euronext Milan di Borsa Italiana che crea soluzioni intelligenti per il controllo delle condizioni ambientali e per la misurazione dei consumi, è tra le 1000 migliori aziende della provincia di Padova. Ad affermarlo è il Centro Studi di ItalyPost che ha realizzato – per i quotidiani VeneziePost e L’Economia del Corriere della Sera – una ricerca sui bilanci delle imprese della provincia di Padova che tra il 2018 e il 2020 hanno performato sopra la media.

I parametri valutati per la selezione sono stati:

  • –  Fatturato 2020: superiore a 4 milioni di euro
  • –  Rating MORE: «Equilibrato» e «Ottimo» (B-BB-BBB-A-AA-AAA)
  • –  EBITDA medio 2020-2019-2018: uguale o superiore al 3,50%
  • –  Risultato Netto 2020: positivo/li>

Secondo questi parametri, SIT risulta tra le 1000 aziende best performer della provincia di Padova.

Per ulteriori informazioni: www.italypost.it

SIT punta sulla mental health Potenziati welfare aziendale e lavoro flessibile

Ottobre 21st, 2022

Padova, 20 ottobre 2022 – Dall’adozione dello smart working in tempi pre-pandemici all’attivazione dello Sportello Psicologico per i dipendenti dei plant fino all’abolizione in tutte le sedi corporate del gruppo delle timbrature, SIT si è sempre affermata come azienda che promuove il lavoro flessibile in un ambiente basato su fiducia, impegno e responsabilità.

Con la fine dell’emergenza Covid 19, SIT – che impiega nel mondo 2.500 persone, di cui quasi il 60% donne – ha deciso, in controtendenza rispetto non solo al settore metalmeccanico di riferimento bensì anche al panorama aziendale nazionale, di promuovere lo smart working strutturato ed il lavoro flessibile quale pillar della gestione del personale e di prendersi cura della mental health dei propri dipendenti innestando numerose iniziative di welfare e wellbeing.

“In questo siamo più vicini a modelli anglosassoni, che già da anni si occupano, non con poca difficoltà, della salute psicologica ed emotiva dei dipendenti” commenta Roberta Fagotto, Human Capital Director di SIT. “E’ un punto delicato perché c’è chi crede molto nell’importanza e nell’influenza di questo elemento nel lavoro, e chi invece crede che la qualità del lavoro non risenta degli effetti di un dipendente senza stimoli, o infelice, o che si trova per qualsiasi ragione esterna o interna all’azienda in difficoltà. In Italia questo tipo di discussione è iniziata nel post pandemia ma deve realmente ancora aprirsi e le best practice sono pochissime. Per questo siamo orgogliosi di poter offrire alle nostre persone ed a chi ci valuta – potenziali colleghi o altri stakeholders – un piano di welfare che punta moltissimo sulla mental health”.

SIT selezionata da Italgas per progettare gli smart meters del futuro

Settembre 7th, 2022

Padova, 7 settembre 2022 – MeteRSit, società del gruppo SIT, progetterà i contatori smart di nuova generazione di Italgas Reti.

MeteRSit svilupperà il prodotto a partire dalla tecnologia termomassica, di cui è leader mondiale, che permette misurazioni accurate in qualsiasi condizione senza la necessità di avere dispositivi esterni di conversione, come invece accade ora con le altre tecnologie. L’accuratezza, inoltre, è garantita per una molteplicità di utilizzi: gas naturale, biometano ed idrogeno sia puro che “blended” con miscele di gas naturale.

Oltre alla progettazione, è prevista una fase di test sul campo di almeno dodici mesi con l’installazione di 10 mila contatori in tutta Italia. Nell’insieme la durata del progetto e dei test sarà di circa 24 mesi.

«Con soddisfazione annunciamo questo accordo, che per SIT rappresenta il riconoscimento del lavoro e degli investimenti realizzati negli ultimi anni. Il Gruppo ha investito, infatti, oltre 11 milioni di euro, per metà nella sola R&D, facendo leva su tecnologia e precisione quali fattori competitivi di successo» afferma il Presidente e Amministratore Delegato di SIT, Federico de’ Stefani. «Questa è soprattutto una buona notizia per il nostro Paese e per tutti i consumatori finali. Questa nuova generazione di contatori contribuirà, infatti, ad una più consapevole gestione dei consumi energetici e ad agevolare la transizione verso l’impiego di idrogeno puro o di miscele di gas».

MeteRSit è l’azienda che per prima in Italia ha puntato sui contatori termomassici e finora ne ha installati oltre 6,5 milioni in tutto il mondo. Nei propri contatori MeteRSit coniuga tecnologie metrologiche, informatiche, elettroniche, di comunicazione e meccaniche di alta precisione.

CO2, SIT ottiene certificazione sulla Carbon Footprint

Giugno 1st, 2022

Padova, 01 giugno 2022 – SIT prosegue il proprio percorso ESG ed aggiunge un altro tassello fondamentale alla propria roadmap di sostenibilità, ovvero la certificazione del sistema di gestione della Carbon Footprint di Prodotto (CFP Systematic Approach).

Bureau Veritas Italia, leader a livello mondiale nei servizi di ispezione, verifica di conformità e certificazione, ha certificato l’approccio sistematico di SIT nell’analisi del ciclo di vita dei prodotti, in una logica “cradle-to-gate” in linea con gli standard previsti dalla norma ISO 14067:2018. L’approccio sistematico permette di calcolare i valori delle emissioni legati ai singoli prodotti offerti, ma anche di effettuare simulazioni di scenario sui prodotti in fase di sviluppo al fine di adottare le soluzioni tecniche, produttive e logistiche ottimali in ottica CFP.

Il processo è quindi uno strumento ufficialmente riconosciuto a disposizione dell’azienda per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni.

!La gestione delle emissioni di CO2 ha un ruolo centrale nella nostra strategia di sostenibilità” commenta Chiara de’ Stefani, Corporate Sustainability Director di SIT. “L’adozione dello standard di misurazione CFP Systematic Approach nella certificazione dei nostri risultati, oltre ad attestare in modo qualificato ed indipendente i nostri progressi, ci fornisce uno strumento di gestione, vero e proprio tool operativo per valutare l’impatto carbonico delle nostre scelte. Un know how che è diventato un patrimonio aziendale, su cui continueremo ad investire”

Come iniziale campo di applicazione SIT ha scelto di focalizzarsi su tre linee di prodotto della divisione Heating: controlli meccanici, ventilatori e controlli elettronici.
Il certificato è valido fino al 2025 e comprende gli stabilimenti italiani di Rovigo, Montecassiano e Padova; all’estero gli stabilimenti inclusi nella certificazione sono in Romania, Cina, Messico e Paesi Bassi.

Il Ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti visita la sede di SIT a Padova

Maggio 16th, 2022

Padova, 16 maggio 2022 – Oggi SIT S.p.A. ha avuto il piacere di accogliere presso la sede di Padova, in Viale dell’Industria, il Ministro dello Sviluppo Economico, On. Giancarlo Giorgetti.

Il Ministro ha visitato in particolare i cantieri nei quali è in realizzazione la nuova sede di SIT, che sarà ultimata nel 2023. Pensata come un campus di  oltre 24mila metri quadrati e caratterizzata da sistemi di efficientamento energetico, la sede ospiterà il centro di Ricerca&Innovazione il cui fiore all’occhiello saranno i laboratori per la sperimentazione dell’idrogeno verde per caldaie e contatori residenziali, oltre ad uffici smart pensati per agevolare il lavoro delle persone, la collaborazione e la condivisione di competenze. Il progetto della nuova sede è coerente con le iniziative di valorizzazione del benessere e dell’equilibrio dello stile di vita delle persone, iniziative che SIT ha avviato sin da prima della pandemia, adottando così un modello di lavoro ibrido e volto alla trasformazione digitale. La nuova sede sarà dotata anche di uno spazio per eventi e convegni aperto alla città, segno di rafforzamento dell’impegno dell’azienda verso il territorio.

«Il futuro di questo settore è la ricerca per ottenere impianti non inquinanti. Crediamo molto nellidrogeno, nella bravura italiana che coniugata con i giusti incentivi possono far crescere queste eccellenze», ha dichiarato il Ministro durante la visita.

Federico de’ Stefani, Presidente ed Amministratore Delegato di SIT, ha dichiarato: «Siamo particolarmente orgogliosi di aver avuto la possibilità di condividere con il Ministro il nostro percorso di crescita e di visitare larea nella quale sorgerà “S Lab, la nuova sede di SIT, frutto di una rigenerazione urbana che racchiude i valori dellazienda: attenzione allambiente ed allefficientamento energetico, investimento nellinnovazione tecnologica e di prodotto e cura del capitale umano. A nome di tutta SIT ringrazio il Ministro ed il suo staff per il tempo dedicato alla nostra realtà».

SIT avvia campagna a sostegno dei minori ucraini

Aprile 12th, 2022

Padova, 11 aprile 2022 – Nell’ambito della campagna ‘SIT People for Ukraine’ a sostegno della popolazione ucraina, SIT S.p.A. – multinazionale quotata che crea soluzioni intelligenti per il controllo delle condizioni ambientali e la misurazione dei consumi per un mondo più sostenibile – ha avviato una nuova iniziativa che consentirà agli oltre 2.500 dipendenti del gruppo di donare fino a otto ore lavorative per favorire i ricongiungimenti familiari dei minori ucraini. Il valore delle donazioni dei lavoratori sarà raddoppiato da SIT e l’intera cifra sarà devoluta all’associazione CONADI – Consiglio Nazionale Diritti Infanzia e Adolescenza Onlus.

«Con questo gesto di solidarietà ciascuno di noi può dare un sostegno concreto a un popolo che soffre», afferma Chiara de’ Stefani Corporate Sustainability Director e membro del Consiglio di Amministrazione di SIT. «Aiuteremo soprattutto i minori a fuggire dalla guerra e a riunirsi con le loro famiglie».

Menu